CARICAMENTO

Scrivi per cercare

A Perugia vie e rotatorie per celebrare Fellini, Villa e il carabiniere Fezzuoglio

Perugia Cronaca e Attualità Extra Città

A Perugia vie e rotatorie per celebrare Fellini, Villa e il carabiniere Fezzuoglio

Redazione
Condividi

Federico Fellini insieme alla moglie, Giulietta Masina, di ritorno da Los Angeles

PERUGIA – Una via per Claudio Villa, una rotonda per Federico Fellini e per il carabiniere Donato Fezzuoglio. Queste, alcune delle ultime decisioni prese dalla commissione Toponomastica del Comune.

Via Claudio Villa a Balanzano La commissione, su segnalazione della signora Anna Biagiotti, ha deciso di dedicare una strada di Balanzano al celebre cantante romano. La frazione perugina si connota così per il suo omaggio al mondo del cinema e del teatro con l’intitolazione di varie strade a personaggi illustri, come Alberto Sordi, Massimo Troisi, Totò, Nino Manfredi, Eduardo de Filippo, Giorgio Gaber, Anna Magnani e Gabriella Ferri. La figlia di Villa, Manuela, contattata dal consigliere comunale Carmine Camicia, ha già garantito la sua presenza per il giorno della cerimonia di inaugurazione.

Il ricordo di Donato Fezzuoglio Su proposta della sezione perugina dell’Associazione nazionale carabinieri, dell’Istituto comprensivo Perugia 5 e dell’Arma dei carabinieri, la commissione ha deciso di intitolare una rotatoria, in via Chiusi, all’eroico carabiniere decorato medaglia d’oro al valor militare a morte a Umbertide, da un rapinatore mentre era in servizio.

Una rotatoria per Fellini Durante i lavori, inoltre, è stato deciso anche di nominare la rotatoria in viale Centova, all’altezza della multisala cinematografica, al grande regista Federico Fellini, in occasione dei 100 anni dalla nascita. Una strada a Pianello, inoltre, è stata intitolata a padre Arsenio Ambrogi, consacrato sacerdote nel 1940, parroco di Borghetto di Prepo che dopo l’incontro con Madre Speranza entrò a far parte della Congregazione dei figli dell’amore misericordioso. Su proposta della Cisl Umbria, la commissione ha deciso di nominare una via a Roberto Pomini, dirigente storico del sindacato umbro, dando così mandato agli uffici comunali di realizzare quanto deliberato. Omaggio anche alla poetessa umbra Rina Gatti con l’intitolazione di una strada a suo nome, su proposta dell’associazione omonima. Mentre, su richiesta dell’assessore comunale alla cultura Maria Teresa Severini, un angolo di via Borgo XX giugno sarà dedicato ad Antonio Brizi. Infine, è stata nominata una rotatoria al socialista Pietro Nenni, richiesta giunta da tanti perugini ed in particolare modo dal professor Coli che da anni aveva presentato istanza al Comune. Ai lavori hanno partecipato il presidente della commissione, l’assessore Dramane Waguè, i membri della stessa, i consiglieri Carmine Camicia, Claudia Luciani e Franco Ivan Nucciarelli, e i funzionari dell’ente.