CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, il Capodanno si aspetta a ‘banda larga’: kermesse nelle piazze

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Città

Perugia, il Capodanno si aspetta a ‘banda larga’: kermesse nelle piazze

Redazione cultura
Condividi

Fuochi d'artificio sopra Perugia (foto Andrea Cittadini)

PERUGIA – Piazza IV Novembre, corso Vannucci, piazza della Repubblica, con possibili digressioni in piazza Danti, Maestà delle volte, via dei Priori, via Mazzini, questi le “tappe” che toccheranno le quattro bande itineranti (Pink Puffers, La Cantina del Zi’ Socrate, Banda Ire’, Danza Africana Perugia più Dj Steve Simac), ognuna con differente proposta musicale di intrattenimento, che si alterneranno tra le 22 e le 1.00 il prossimo 31 dicembre a Perugia per il consueto Capodanno del centro storico. Musica, come sempre che vedrà protagonista nel mezzo il tradizionale spettacolo pirotecnico di mezzanotte. L’idea è di Gianluca Liberali e Fabrizio Croce, con il sostegno del Comune di Perugia e dei negozianti dell’acropoli. Inoltre, a Piazza Matteotti , inoltre, sarà possibile usufruire della grande pista rettangolare di ghiaccio di 25 m e del trenino delle feste che, eccezionalmente, tra le 22 e le 24 si presterà a due corse speciali, collegando la circonvallazione esterna con il centro, toccando via Pellini, via Fiorenzo Di Lorenzo, piazza Partigiani, viale Indipendenza, via Baglioni, piazza Iv Novembre, piazza Cavallotti e piazza Grimana, per poi ridiscendere lungo la Conca.

Gli artisti

Pink Puffers – Brass Band di origine romana composta da tredici elementi, di cui dieci strumenti a fiato e dieci a percussione, è attiva da oltre dieci anni in tutta la penisola e vanta esperienze proficue e riconoscimenti anche in prestigiosi festival internazionali (in Francia e negli Stati Uniti). Si ispirano alle tradizionali bande di ottoni di New Orleans, evidenziando una forte connotazione ritmico – dinamica (come i capiscuola tricolori del genere, i toscani Funk Off) e una maggiore propensione a contaminare il tradizionale sound di matrice “black” con ritmi e sonorità moderne derivanti da digressioni nel Rock e nel Funk.

La Cantina del Zi’ Socrate – Nata quasi per gioco lungo la strada del vino umbro per eccellenza, quella compresa nel triangolo tra Cannara, Assisi e Montefalco, questa orchestrina itinerante di dieci elementi che unisce professionisti del jazz e musicisti di formazione bandistica si diverte da una decina d’anni ad arrangiare e riproporre, i n una atipica versione di “banda
elettrificata” (grazie ad un ingegnoso sistema di amplificazione mobile) e in una girandola di canti e suoni, i classici dello swing così come quelli della scuola cabarettistica nostrana (I Gufi, Jannacci, Cochi & Renato, e cc.), la canzone italiana dal dopoguerra ai favolosi anni Sessanta così come il moderno jazz orchestrale, i caraibi e la campagna umbra.

Banda Ire’ – Da un progetto del percussionista Francesco Montesi, diplomato all’Avana di Cuba, che raccoglie professionisti ed allievi facenti capo alla Music Farm di Perugia legati dall’amore per i ritmi sudamericani, è nata questa batteria di quindici elementi che celebra con riverenza e rispetto la tradizione della Batucada Brazileira, che nell’immaginario comune riconduce solo ai festeggiamenti del Carnevale di Rio, ma che in realtà è una espressione culturale antica propria del popolo brasiliano che nel tempo ha inglobato al suo interno anche altre forme e tradizioni musicali di più recente origine (come Sambareggae, Afoxè e Funk y) generando un sound estremamente coinvolgente e trascinante.

Danza Africana Perugia – Nasce per iniziativa della omonima associazione, attiva a Perugia da circa dieci anni, un trascinante spettacolo di strada con strumenti a percussione e costumi tradizionali dell’Africa centrale, incentrato su dimostrazioni di ritmi e danze rappresentativi di quella cultura.

Dj Steve Simac – Serbo di origine, ma perugino di adozione, ha proposto le sue selezioni musicali da oltre 20 anni nei principali luoghi devoti al ballo della regione con una predilezione per Soul, Rhythm’n Blues e musica Pop di qualità ed un senso innato del ritmo e della melodia. Ospiti speciali della serata Faust T e Renato, r ispettivamente Dj e vocalist noti negli ambienti del n ightclubbing cittadino e tra gli animatori di celebri serate a tema come “Starsky e Hutch” e “Friday I’m in Rock”.

(fotografia di repertorio)

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere