CARICAMENTO

Scrivi per cercare

A Foligno due giorni di spettacolo e incontri con la critica

Eventi Cultura e Spettacolo Foligno Spoleto Città

A Foligno due giorni di spettacolo e incontri con la critica

Redazione cultura
Condividi

SIPARIO UMBRIA – Tra spettacolo in scena e incontri aperti con la critica il teatro sotto i riflettori a Foligno nei prossimi giorni. Nell’ambito di Re: act, rassegna di teatro contemporaneo 2017/18 a cura di ZoeTeatro e Zut, salirà infatti sul palco dello Spazio Zut venerdì 22 dicembre (ore 21.15) L’asta del santo della compagnia Gli Omini.

lasta-del-santo-gli-omini

Non solo un gioco, ma neanche uno spettacolo teatrale: di certo c’è un mazzo di carte. E le vite dei santi. Un uomo solo di fronte alla folla. Un uomo che renderà Natale ogni giorno dell’anno. Che per la gente ha selezionato cinquantadue santi tra i quattromila esistenti per narrarne vita, gesta, miracoli e poi farne un gioco da tavola, o da bettola, o da teatro. Ogni Santo ha una sua storia di straordinarie avventure, sovrannaturali peripezie, impensabili morti, superpoteri. E sta dipinto su una carta. Lo sapevate che Sant’Antonio da Padova era di Lisbona? E che Santa Barbara è il nomignolo degli esplosivi perché suo babbo morì fulminato subito dopo averla decapitata? Sapete a chi chiedere aiuto in caso di geloni? E chi è il patrono dei rosticcieri? E sapete il perché? E che spesso i perché sono fuori dalla grazia di Dio? Una sorta di mercante in fiera sulle vite dei santi, con Luca Zacchini e Francesco Rotelli, scritture di Giulia Zacchini. Inoltre, il 21 (dalle 16 alle 19) e il 22 dicembre (dalle 15 ale 19) si terrà Crescere spettatori / Laboratorio sullo sguardo a cura di Lorenzo Donati e Altre Velocità, due momenti di lavoro sul ruolo del teatro di stampo seminariale. Al termine dello spettacolo, incontro con la Compagnia Teatrale Gli Omini. Prima dello spettacolo alle ore 20 circa sarà possibile partecipare alla Cena di Stagione nella ZUT Gallery. Prenotazione obbligatoria (limitata disponibilità di posti) al 389.0231912.

Gli Omini sono una compagnia teatrale nata nel 2006 con il primo obiettivo di avvicinare le persone al teatro e di far nascere il teatro dalle persone. Tra il 2010 e il 2011 Gli Omini lavorano alla stesura del libro “Il pesce spada non esiste-interviste, racconti, frasi fatte, fiori fritti, in memoria del tempo presente”, edito da Titivillus, in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo. Dal libro nasce la lettura-spettacolo “Il pesce spada non esiste”. Nel 2014 debuttano con La famiglia Campione, spettacolo prodotto in collaborazione con Fondazione Teatro della Pergola e il sostegno della Regione Toscana. Sempre nel 2014, Gli Omini diventano compagnia residente all’Associazione Teatrale Pistoiese e ricevono il Premio Enriquez come “Compagnia d’innovazione” per la ricerca drammaturgica e l’impegno civile. A fine 2014 Gli Omini iniziano a lavorare al Progetto T, progetto triennale prodotto dall’Associazione Teatrale Pistoiese, che punta al rilancio della Ferrovia Porrettana attraverso eventi e spettacoli. Nel 2015 Gli Omini vincono il premio Rete Critica come miglior compagnia dell’anno. Nel 2017 debutta Gran Glassé, una serata di parole sudate e punk da balera.

Re: act 2017-18 è inserita all’interno del Progetto di Residenza Foligno InContemporanea con il contributo di MiBACT, Regione Umbria, Comune di Foligno e Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere