CARICAMENTO

Scrivi per cercare



A Città di Castello torna la Fiera delle Utopie Concrete

Eventi Cultura e Spettacolo Alta Umbria Extra Città

A Città di Castello torna la Fiera delle Utopie Concrete

Redazione
Condividi

CITTA’ DI CASTELLO – Torna a Città di Castello dal 19 al 22 settembre la Fiera delle Utopie Concrete, laboratorio permanente per l’elaborazione e la trasmissione di esperienze, soluzioni e conoscenze di sostenibilità ecologica dell’economia e della società, fondato dal pacifista e ambientalista altoatesino Alexander Langer.

La trentunesima edizione vedrà idee e progetti a confronto per le Città e le Comunità sostenibili del futuro, l’undicesimo degli obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile anche in Altotevere. Partendo dalle abitudini quotidiane, come quella di spostarsi in bicicletta invece che in auto. Quali sono le migliori soluzioni da prospettare per il territorio dell’Altotevere al fine di garantire una qualità di vita sostenibile? Come possono servire gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite come quadro di riferimento per una politica capace di futuro degli enti locali, delle scuole e della società civile? Nel corso delle quattro giornate di laboratori, incontri, eventi musicali e performance artistiche , si parlerà infatti anche del Piano Urbano Mobilità Sostenibile (PUMS) , adottato dalla giunta comunale tifernate nel giugno 2019, documento base per lo sviluppo della mobilità nei prossimi anni e saranno presentati i risultati di una ricerca empirica sull’uso della bicicletta a Città di Castello. Tra gli interventi previsti dal documento, quelli a favore della mobilità sostenibile, con l’elaborazione di un biciplan a supporto della promozione dell’utilizzo della bicicletta. Per questo, venerdì 20 settembre, la Fiera delle Utopie Concrete proporrà, insieme al Team Fortebraccio e l’Unione Ciclistica Città di Castello , le realtà ciclistiche più importanti dell’Altotevere, un’ escursione dimostrativa in bici – anche quella elettrica . Nel giorno di partenza del terzo sciopero mondiale per il clima un contributo da Città di Castello per salvare il clima in bici. L’appuntamento è per le 16 in Piazza Matteotti – dove sarà allestita una postazione con pannelli che, partendo dal PUMS, presenteranno spunti e suggerimenti per la mobilità dolce – verso il ciclodromo , attraverso il percorso lungo il Tevere . Un modo per testare così gratuitamente, in prima persona, l’opportunità dell’utilizzo della bici, mezzo di locomozione piacevole, corroborante, e gentile con l’ambiente.

Il progrmma completo sul sito Utopie Concrete.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere