CARICAMENTO

Scrivi per cercare

A Bastia Umbra sono in arrivo 250 espositori per “Fa’ la cosa giusta”

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Città

A Bastia Umbra sono in arrivo 250 espositori per “Fa’ la cosa giusta”

Redazione cultura
Condividi

PERUGIA – Presentata stamani (8 ottobre) a palazzo Cesaroni a Perugia la quinta edizione di Fa’ la cosa giusta! Umbria, fiera-evento dedicata al benessere e agli stili di vita sostenibili che tornerà a invadere Umbriafiere di Bastia Umbra dal 12 al 14 ottobre. Presente Fernanda Cecchini, assessore alle Politiche agricole e agroalimentari, Tutela e valorizzazione ambiente della Regione Umbria che ha sottolineato quanto saranno interessanti i tre giorni “che celebreranno un Paese propositivo, ricco di uomini e donne che producono e stanno sul mercato seguendo criteri etici e sostenibili. Saranno tante le realtà del nostro sistema agroalimentare regionale che presenteranno ai consumatori prodotti buoni e salutari. Come Regione abbiamo creduto in questa fiera sin dalla prima edizione e saremo presenti anche quest’anno con uno spazio dedicato al riuso e al riciclo, dove presenteremo ai cittadini progetti e opportunità”. In un unico spazio, culturale e commerciale, i visitatori umbri troveranno il meglio dei prodotti e servizi innovativi per uno stile di vita sostenibile divisi in 12 aree espositive con oltre 200 eventi gratuiti tra dimostrazioni, workshop dibattiti, educazione e didattica, dimostrazioni, presentazioni, mostre, convegni, cooking show, laboratori pratici, qualità della vita, benessere del corpo e della mente, un programma riservato alle famiglie e alle scuole per una tre giorni di eventi gratuiti non stop sui diversi aspetti e le diverse anime della sostenibilità, con al centro la mostra-mercato dei prodotti e servizi green.

Nuove imprese All’interno della fiera, ci sarà uno spaccato delle nuove imprese italiane innovative e sostenibili. Pellett ecologici dai fondi di caffè, kit per auto prodursi gioielli ecologici, modelli virtuosi di assistenza sanitaria basati sul muto aiuto, agroforestery e nuovi sistemi di allevamento in vigna, social housing, gruppi di acquisto di auto ibride, ma anche i presidi slow food con l’amatissimo Cicotto di Grutti, una delizia della tradizione, oggi recuperata, a base di scarti di maiale. Come ha spiegato Fabio Mariottini, dell’Arpa Umbria: “Come Arpa Umbria siamo al fianco della fiera in qualità di partner scientifico e siamo convinti sempre di più che eventi come questo rappresentino un luogo ideale e fondamentale di dibattito, ma anche la dimostrazione concreta di come si possa e si debba crescere ma tenendo ben presente un modello si sviluppo sostenibile”.

Varietà Tra gli stand si potrà trovare design per l’arredamento, mobili e oggettistica con elementi sostenibili, soluzioni tecniche per il risparmio energetico di casa, ufficio e per le aziende, social housing, prodotti naturali per la cura e il benessere del corpo e della mente, il meglio del fashion etico per uomo e per donna, ma anche prodotti naturali per la cura dei più piccoli, così come giochi e accessori per l’infanzia. Ancora, produzioni alimentari biologiche, a km zero e di qualità, eccellenze del vino e della birra, servizi vantaggiosi dal punto di vista sociale e ambientale per famiglie e aziende, nuove offerte e strumenti per programmare le proprie vacanze in luoghi naturali e autentici, gruppi di acquisto, strumenti e nuovi mezzi di trasporto per aziende e privati e molto, molto altro. E per gli amanti del buon cibo ci sarà anche lo Street, bio & vegan food festival, uno spazio ristorazione con 18 stand dove gustare il meglio del “cibo di strada”.

Start up Area e progetto Colibrì – Aziende, associazioni, start up e giovani imprese che interpretano nuovi percorsi e modelli di sviluppo sostenibile o che fanno della rigenerazione il proprio tratto distintivo. Storie e percorsi praticati da aziende, associazioni, persone, per costruire territori più sani e vivibili; start up innovative, recupero di tradizioni, valorizzazione delle culture, nuovi servizi sostenibili, artigianato creativo, attività e iniziative dai forti contenuti sociali. Il progetto Colibrì all’interno della fiera nasce per rispondere alle diverse richieste arrivate agli organizzatori in passato rispetto alla necessità, per le realtà emergenti, di trovare uno spazio a condizioni vantaggiose che possa consentire loro di incontrare il pubblico dei consumatori e possibili nuovi partner. L’evento, organizzato da Fair Lab in collaborazione con Terre di mezzo Editore e Umbriafiere, con il patrocinio e il sostegno della Regione Umbria, con il patrocinio del Comune di Bastia, ha l’obiettivo di diffondere buone pratiche di consumo e produzione.

L’evento, organizzato da Fair Lab in collaborazione con Terre di mezzo Editore e Umbriafiere, con il patrocinio e il sostegno della Regione Umbria, con il patrocinio del Comune di Bastia, ha l’obiettivo di diffondere buone pratiche di consumo e produzione.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere